Ruah...

Atto di misericordia e solidarietà: prima manifestazione della sua missione,vocazione,verità...
Inizia una nuova era.. è possibile una nuova relazione... accogliere e vivere i desideri di Dio.
Ritornare alle nostre vere sorgenti, verso una spiritualità messianica, da figli suoi.
Quando il cielo si squarcia...bisogna rimanere fedeli alla terra!

Fuge Tace Quiesce

Visitatori

1.png6.png6.png1.png4.png7.png

La mia Gerusalemme

Andare a Gerusalemme è il pellegrinaggio più necessario e l'esperienza più purificante.
Santa per destino divino diventa ogni giorno crocevia di eventi che hanno comunque come unica meta: Dio

Luogo dove si dialoga di più,si prega meglio e l'amore é più forte di ogni separazione
Non solo "ombelico del mondo" ma vangelo che sanguina e consola
Pietra delle pietre che hanno fondato ogni esperienza religiosa e ogni ricerca

Tornare alle origini,nel silenzio,nella preghiera,nello studio,nella condivisione, nella conversione,incontrando pietre vive...
camminando e trovando Colui che l'anima mia vuole cercare ogni giorno e soprattutto qui.

Scelgo di togliere ogni sasso dal cuore perchè vi abiti Gerusalemme.

Città della pace,della preghiera,della carità; luogo ideale e drammatico del Concilio più necessario e tradito: quello del cielo e della terra. la comunione di tutti i figli dell'unico Dio.

Dove il presente e il passato tornano a danzare verso il futuro in un pellegrinaggio che diventa il modo più vero di vivere Dio e la storia umana.

Gerusalemme: Il tuo tempio distrutto totalmente 3 volte..le tue mura assediate circa 25 volte... i tuoi figli dispersi ovunque e le tue urla soffocate e sprecatei
Ma sempre rimpianta, sognata e ricostruita nella geografia divina e nella passione umana

Meta e guida di ogni "uomo viator": con le vie di Dio nel cuore e le bussole impazzite ora dalla gioia ora dai lamenti

Come una colomba che vola tra le fenditure delle tue rocce; come pagina sbiadita del grande e unico Libro che si apre al vento dell'intercessione comune e della geografia della salvezza; come deserto che solo qui può rifiorire al sole della signoria divina;come cercatore stanco vicino al tesoro più grande e nascosto; come cronista che qui si ritrova nella Storia Eterna e finalmente tace e si inginocchia

Tu, Gerusalemme sei icona della nostra vera condizione umana; tenda dell'incontro che Dio prepara ogni giorno per i suoi figli.
Tu, sei l'agape più mistica e più concreta dove il mistero può essere finalmente celebrato in pace e con tutti... eternamente.

 

 

2021  Don Ruggero   globbers template joomla

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.