Ruah Suavitas

Giornata Missionaria mondiale: Il mondo ha bisogno del vangelo di G.Cristo!?
Al cuore della fede cristiana e nel segno del Kairos universale di Dio.
Diamoci , da missionari, la spiritualità del pellegrino, dell'esodo, inquietante ma necessario e fecondo.
Ecco i giovani... noi tutti... speranza di una Missione permanente e creativa.
Ci aiuti Maria, missionaria del Regno, accolto e vissuto, nel servizio e nella grazia.

Fuge Tace Quiesce

Visitatori

8.png8.png4.png2.png0.png

Preghiere vol 2

La mia foglia

Perde foglie,il mio albero autunnale che sembra disegnare tra cielo e terra i nuovi colori della sua identità.

Rifletto il rosso pallido di un sole lontano e l'ambra di una terra impalpabile
I monti in penombra mi avvolgono e un volo leggero sconosciuto

disegna su di me

Il vento sembra lamentarsi ad ogni foglia che cade e ombre conosciute

sfiorano le mie spalle sempre più chine.

Attendo la sera colorandola d'immenso mentre il sorriso di Dio trasforma in icona tutto ciò che mi circonda.

Mi ritrovo,senza foglie e con gli occhi socchiusi,ma con esili finestre spalancate su di me e nel silenzio mi intenerisco al ritorno del Signore .

anonimodR

Cammino verso di te, Mio Dio!

Sono sempre più convinto che avanzo verso di te, mio Dio,
con i miei passi incerti, con le lacrime in tasca e il mio matto cuore.

Un giorno, io ti incontrerò e tu leggerai in me,ogni sorta di lotte,
di tensioni e tutte le stimmati della mia libertà.

Ma ogni giorno che passa,io so che il mio peccato, il mio nulla,
non é grave quando si é davanti al tuo sguardo

Tu, unico Dio, vedrai tutto il mio male, tutti i mei peccati

toccherai con mano tutte lemei miserie
Sentirai tutte le mie inutili bugie e catturerai tutte le mie fughe

Ma io so che nulla é grave quando si é davanti a te.
Davanti agli uomini mi sono vergognato, ma ora mi sento così bello e vero
io peccatore amato e accolto

Un giorno,il tuo giorno, anche la mia risurrezione, sarà una autentica
trasfigurazione e tutta la mia vita sarà la tua eternità.
Davanti a te, è così bello essere poveri perchè amati e scelti

Si,verrò un giorno davanti a te, mio Dio, e ti vedrò finalmente.
Mi donerai il tutto per condividere il mio nulla e la luce del tuo volto
mi solleverà il mondo tra le mie braccia

Urlo sempre di più tutta la verità della mia vita terrena e sentirò
il tuo dolce silenzio paterno e benevolo e sempre più vicino ti sospiro:
"Padre, ho cercato di essere solo un uomo,e ora sono tuo figlio per sempre

anonimodR

 

Quello che ho e non ho, è tuo, mio Signore.

Quante volte, Dio, mi hai ferito con il tuo amore.
Quante volte mi hai colpito con la tua verità

Mio Dio,come sono sgraziato ora che la tua grazia abita in me
Come sono deludente ora che la tua gloria abita in me!

Fino a quando non annegherò nei flutti della tua parola?
Perché non fondo la mia vita alla tavola del tuo Pane?

Ecco il mio sangue che non ho versato e le lacrime che non ho pianto
Ecco la mia carne indegna della sofferenza sacerdotale
Ecco il mio cuore che ha battuto solo invano e per pochi.

Ecco le mie mani che non hanno lavorato e la mia fronte che ha solo arrossito
Ecco i miei piedi pellegrino sbadato,all’urlo della tua fedeltà
Ecco la mia voce,rumore bolso e fallace per la bellezza del tuo Vangelo

Ecco i miei occhi, luminari banali, per essere avvolti dall’incenso della supplica
Ecco la mia anima, mistero buffo,per essere altare dell’unico sacerdote divino

Eccomi,con il mio silenzio così spaventato e il mio Si così vigliacco
Eccomi con i perché che non vogliono risposte e la mia Ave senza maternità generante
Eccomi con il mio terrore e i miei tradimenti, il mio nulla,

Davanti a te, Dio di vita,pace,gioia e verità
Tu, che mi conosce più di tutti e sai quanto sono debole e povero

Ma quello che ho e non ho,mio dio, io te lo dono. E’ tuo, tutto tuo!!

 



La preghiera dell’Angelo

Eri davvero vecchio ma avevi l’infanzia dello spirito
Hai conosciuto la fame e la guerra ma dispensavi serenità e leggerezza.

Hai vissuto tutti i drammi con il cuore in cielo
E la tua religiosità con il fango nelle mani e i soliti pantaloni

Hai visto cambiare molto,quasi tutto e tu mai chiuso o stupito, sei sempre rimasto te stesso
Hai amato i tuoi cari diventando il nonno di tutti,naturalmente e silenziosamente

La tua saggezza ci regalava ironia e disarmanti verità
Il tuo orgoglio ci ridava la nostalgia di ciò che non siamo diventati

Parlare con te era l’ascolto più normale e incontrarti aveva tutti i sapori della vita
Dagli alberi alla sedia a rotelle,sempre la tua anima ci restituiva misteriose emozioni

Mai il chiasso dei bambini e le pretese dei giovani hanno disturbato il tuo sorriso e il tuo eccomi
Mai le ombre,vicine e lontane hanno allontanato la tua solarità di sempre

Ad- Dio,nonno Angelo,ora la tua vicinanza è ancora più viva e la tua vita un sacramento.
Ci siamo davvero incontrati non per caso o altro…. Ora lo so,sappiamo il perché.

Tuo don Ruggero



Non nasconderti

Nascondersi alla vita è vergognoso, bisogna viverla.

Nascondersi alla storia è omissione, bisogna costruirla
Nascondersi alla speranza è dannazione, bisogna liberarla.

Ci sono diversi nascondigli ,piccoli e grandi,dentro e fuori di sé, comunque alienanti.

Ti nascondi in una chiesa o in una discoteca; nel vino o nello sport; nelle barzellette o nelle lacrime; nell’ottimismo di maniera o nelle ingenuità calcolata.

Nelle piccole verità meschine o nelle grandi menzogne.

Sempre nascosto, comunque assente.

Ci si nasconde persino in eventi immortali o nell’amore quotidiano
Dentro ad un capolavoro della natura o all’ultima atomica coreana.

Certo, tutto è così diffide e complicato. Ma se...

Ma se in questa società c’è male e morte,fanatismo o nichelismo
Ma se stanno pagando i più deboli e i più poveri
Ma se in gioco è la stessa sopravvivenza di tutti e di ognuno….

Allora non bisogna nascondersi!
Allora bisogna proporre, denunciare, convertirsi, resistere, battersi... Si battersi!!

Anonimo d.R



Basta essere uomini

Poco meno degli angeli.
Quel salmo 8 consegnato da Paolo VI° agli astronauti per inciderlo nei silenzi lunari …. a Gennaro avvolto nei cartoni tra le bestemmie di una città
Tutto è ostensorio,con frammenti di dignità e santità.
Tutto avvolto e custodito dalla benevolenza divina.

Basta essere uomini… solennità unica e mai banale o inutile,tra le righe del vangelo e di un giornale in inglese.

Quei rivoluzionari nati dalla contemplazione (fortior e latebris)
Quei bambini che hanno dentro di se i colori di ottobre tra il grigio di sempre
Basta essere uomini… dove possiamo svegliare un Francesco d’Assisi che è in noi e finalmente svuotare la potenza del disumano interiore.

Tra derive mistiche di angeli inutili e pessimismi urlati e imposti ovunque
Eccomi uomo,solo e soltanto uomo.

Si! Basta essere uomini.. per vivere da innamorati la storia di Dio e del mondo!

Anonimo dR.


La patente della vita

Mi sento colmo di rumore e così il mio spirito si sfilaccia
Sono prosciugato di ogni energia fermandomi in luoghi senza cielo.
Rivoglio il mio silenzio,per ridarmi il gusto della vita e il cuore di sempre.
Riscelgo la nudità della nascita per essere pronto a ritornare così in Dio.
Il vero sapiente non è forse quello che rompe il silenzio per una cosa più importante?
Il violino non ha forse nella cassa di legno l’armonia delle nobili corde?
L’animale del bosco non si muove solo dopo essere stato in silenzio e in ascolto?
Eccomi vita,pronto a rinnovare la patente,senza raccomandazioni o trucchi
Pronto a volare prima per poi atterrare dentro di me,sereno e ironico.
Cercando,correndo,facendo….con tanti errori e lacrime,utili quanto alle verità
Senza arrendersi mai,pronti a ripartire sempre…

Anonimo dR


Dio, eccoti la mia falsità

Ho detto tante bugie, perché ho comunque, a modo mio, cercato la verità.
Ho taciuto tante verità per poi ritrovarmi in troppe falsità urlate
Verità, sei stata mia madre e mia figliastra
L’amica più cara e la nemica più testarda
Ti ho cercata nei libri e nella scienza,nelle fughe e negli incontri.
Ti ho cercato nella musica e nello sport, nelle fedeltà e nei tradimenti
Ti ho cercato verità in me stesso e nei misteri più paradossali.
Ti ho amato e odiato, per te ho pianto e ho danzato.
Mi sono ritrovato troppe volte nudo e talvolta protetto.
Picchiato e coccolato, ma sempre inquieto e fremente.
Ti ho intuita nei poveri e negli innamorati
E ti ho ascoltata negli anziani e nei bambini.
Più volte mi sono inginocchiato in Te, per poi agitarmi nell’effimero
Nelle mie notti ti ho sospirato per poi bestemmiarti nel giorno senza luce
Ti ho cercato nell’anima femminile, tra passioni e pudori
Ti ho cercato nel cielo d’inverno e nelle notti di primavera.
Ora, finalmente, qualcosa o meglio Qualcuno ha bussato alla porta del mio cuore
E mi ha detto: ”Smmettila di cercare”. Aspetta, aspetta.. perché verrà..
Dio, avrò il dono della verità, io dannato di bugie?
Saprà perdonarmi chi ho cercato di vivere per poi farla morire?
Eccoti, Mio Dio, tutte le mie non-verità. Eccomi Signore!

Sono indegno e Tu lo sai

Me lo hanno detto in tanti ,invece Tu mi sorridi e mi accogli
Lo hanno pagato in molti,invece Tu condividi e risani.
Io stesso fuggo da quello che sono,invece Tu scegli di abitare in me.
Mi hanno mortificato nel corpo e nell’anima e Tu mi prepari la glorificazione
Hanno giocato con le mie miserie e Tu ogni giorno le rendi sacramento
Mi hanno tirato ogni sorta di pietre e Tu le hai scelte per costruirmi la nuova casa.
Quante volte Dio hai perso il tuo tempo per me…. Ma ora so che mi amerai per sempre

AnonimoR


Nella chiesa siamo tutti deboli

Padre celeste!
Qui fuori nel mondo,uno è forte,l’altro è debole;
il forte chissà,insuperbisce della propria forza;
il debole sospira e,ahimé,diventa invidioso
Ma qui,dentro la tua chiesa,
tutti siamo deboli;
qui,al tuo cospetto,Tu sei il potente,tu solo sei forte

S.Kierkegaard


Verrà la mia notte

Non la voglio imbrattare e neppure disturbarla troppo.
Orami è il mio giorno preferito e da spessore al mio spirito inquieto.
E’di notte che il mio cuore si stanca di più perché mi istruisce invano…
Ora la squarcio con la preghiera ora la patisco come un pellegrino senza stelle.
Notte dolce e chiara, tenebrosa e vulcanica,cosa hai preparato per svelarmi il grande giorno?
Mi ritrovo in te credente e ateo;amato e odiato;vivo e morto…..
Mi perdo in te,senza senso e senza meta… ma sorpreso della nuova alba.
Verrà la mia notte e finalmente sarà soltanto……Dio!

AnonimodR.


Preghiera di intercessione

Mi hanno sempre detto che tutto è preghiera…
Che bisogna attaccare qualche stella all’aratro della vita quotidiana.
Mi hanno detto che se l’uomo guardasse più il cielo, finirebbe per avere le ali..
Al mattino quando il mondo straripa di luce e di buone intenzioni,mi vien voglia di essere più buono e alla sera quando la coperta dell’alto ti avvolge ti senti solo un figlio bisognoso di carezze e di senso.
Mi hanno insegnato a cercare il vero e non il nuovo fine a se stesso e che a settembre tutto è più bello.. anche i poveri odorano di sole.
Ogni giorno troppi perdono ragioni per vivere e per pregare, incapaci di stupore e di costruzione interiori..
Che farò Dio mio, dove andrò?
Eccomi a raccogliere in un povero otre il lamento e le speranze del mondo e con faticosa gioia portarle a Te.
Eccomi a dar senso a tutto,anche alle tragedie più disumane,deponendole lentamente sul tuo grembo divino.
Eccomi a raccogliere le foglie dell’oblio e della solitudine ma che mi fanno intravedere sempre di più il cielo che è oltre
Eccomi a parlarti, fino allo spasimo di ogni donna e uomo, di ogni bambino e anziano, di ogni storia e mistero….. e come in un miracolo tutto si dischiude.
Prego con i Mosé e le Rachele di sempre; con i profeti e gli zingari del deserto, con gli arabi ed ebrei, con tutti e per tutti.. con Te Cristo, il più grande intercessore e con tua madre Maria....
Amen!


Quando verrà

Il tempo del canto che sgorga dal mio cuore ferito e dall'essere stato per
troppo tempo come quella cerva del salmo che fiutava lontane sorgenti.
L'estasi del silenzio che varca a fatica la soglia delle mie imprecazioni e attraversa
il mare della babele interiore e delle solitudini urlate.
L'ora del respiro sui gemiti del mio errare invano ed eccitato per i boschi
della vita tra inquietudini,illusioni e troppi desideri incompiuti.
L'attimo vitale e finale dove se pur malato di Te,mio Dio,mi svelerai come
abbia potuto essere così infedele e consunto:tradirti quando ti amavo!
L'eccomi del peccato che è forse un gesto folle e necessario per cercarti e incontrarti
sapendo che pace non c'è per gli amanti:Tu,Dio,lo sai.... e forse anch'io.

Anonimo dR


Smettila..... e Diventa.....!

Di essere :

Dispettoso come uno spillo che fa scoppiare il palloncino e un comico al funerale

Falso come un bacio senza amore e una poesia troppo copiata

Spento come un girasole a dicembre e la mente del violento.

Secco come una noce a febbraio e il fiume della gratitudine.

Arruginito come un chiodo sott'acqua e un cuore mai usato.

Avaro come un asino che porta vino ma beve acqua e un albero sopra un grattacielo.


E divento:

Nuovo come il cielo dopo il temporale e l'anima dopo il Confiteor.

Dolce come il miele nel latte caldo e un bimbo che dorme

Entusiasta come la colomba con l'ulivo e il giovane con i colori della vitale

Resistente come la pietra della strada e l'anziano con la sua memoria

Silenzioso come la luce e la madre in attesa

Buono come il mare che ti regge e Dio che si abbandona in te.


E' Quaresima e tutto è possibile,perché tutto è difficile.

Non è difficile questa strada,ma è il difficile che è strada.... per Dio,per la vita,per te!

Anonimo dR



Mio ospite

Anche se in fondo ai mari e nei più alti cieli si mormora di te,

so che non hai altra casa:sei il mio inevitabile Ospite,sconosciuto e muto.

E ci accomuna la disperazione di amare.

Pure se santità significhi dimore inaccessibili,qui è la tua casa

pure se brama di te ci consuma al solo pensare che tu possa apparire,moriamo.


Non passato né futuro tu hai ma in te ogni esistenza riassumi e gli spazi stellari e gli evi....

Quanto inganna il pensarti lontano:spazio illusorio alla mia e tua autonomia:


tu non puoi che celarti qui nel presente,non puoi che essere in urto né puoi sfuggire alla sorte

della tua amata immagine.


D.M.Turoldo


Sono...........ma anche tu lo sei!

Oggi ,Gesù,sono povero e solo e anche tu lo sei;

sono debole e tramortito e anche tu lo sei;

sono confuso e angosciato e anche tu lo sei

sono un uomo e anche tu lo sei.

Oggi ,Gesù, ho pianto e anche tu lo fai;

ho urlato al silenzio e anche tu lo fai;

ho fatto il matto e anche tu lo fai;

ho smesso di vivere e anche tu lo fai.

Ogni mia grandezza viene dalla tua piccolezza,

ogni mia forza viene dalla tua debolezza,

ogni mia sapienza viene dalla tua follia!


Correrò verso di te,Signore,

che guarisci gli infermi,

fortifichi i deboli,

e ridoni gioia ai cuori immersi nella tristezza.

Io ti seguirò sempre mio Dio.....

anonimo dR


Stelle ridenti

Non c'é dubbio:ridere fa bene e non solo a carnevale e non solo come a carnevale.

Se sorridi di te vuol dire che sei intelligente e vivo

e se capisci che lo scherzo più bello...... sei tu....allora sei grande.

Chi non ride mai è un vero buffone,anzi mistero buffo e debole ,perché la gioia di vivere è la più potente forza cosmica.


Perché non impari a pregare donando il tuo sorriso a tutti,Dio compreso....

Scoprirai che la vita non è sempre facile ma può essere sempre felice.

Qualcuno canterà sempre,anche quando sembra la fine,magari fosse il mio cuore...

Il “riso” fa bene alla salute,del corpo,del cuore e dell'anima.

Chiediti perché il Demonio non ride mai........

Chiediti perché il sorriso di Dio ha creato dal nulla ogni cosa,ha creato l'uomo.

Non perdere mai quel sorriso dentro di te:é garanzia di immortalità!


Signore....


Signore, abbi pieta' di tutti i poveri del mondo.

Abbi pieta' dei lebbrosi, ai quali Tu così spesso hai sorriso quand'eri su questa terra;

pieta' dei milioni di lebbrosi,che tendono verso la tua misericordia le mani senza dita

le braccia senza mani......

E perdona noi di averli, per una irragionevole paura,abbandonati.


E non permettere piu', Signore, che noi viviamo felici da soli.


Insegnaci a pensare agli altri, ad amare in primo luogo quelli che nessuno ama.

Così sia.


R.Follereau


D'ora innanzi...


Mio Dio, d'ora innanzi voglio amare tutti coloro che tu ami e amerai sempre piu'.

Voglio amare con te la volonta' di Dio.

Signore mio, voglio sperare in tutti coloro in cui Tu hai sempre sperato

e stupirmi di ciò che Dio mi sta preparando.

Dio mio, voglio credere in tutti coloro in cuiTu hai sempre creduto

e abbandonarmi nel cuore del Padre.

Non voglio, d'ora innanzi, che nulla mi separi da Te e da i fratelli

e che tutto il mio niente sia immerso nel tuo tutto.

Eccomi, tutto tuo,mio unico Signore;

Ti offro il mio cuore,la mia mente, il mio corpo, la mia anima..

offrimi Tu al tuo Padre come qualcosa di tuo


Questo e' il mio modo di appartenerti, questa e' la beatitudine della mia miseria.

Donami la gioia di contemplarti in me e di dire ciò che dice la tua Parola sempre.


Anonimo dR


Cittadino del mondo....

Tu nazionalista!? Tu razzista!? Tu muro!?

Tu non puoi che essere cittadino del mondo,sempre e ovunque.

Il tuo Dio è un ebreo e la tua democrazia è greca.

La tua scrittura è latina e i tuoi numeri arabi.

Il tuo canto è napoletano e le tue parolacce sono toscane.

Le tue barzellette sono pugliesi e i tuoi quadri siciliani.

La tua auto è giapponese e il tuo caffé è brasiliano

Il tuo orologio è svizzero e il tuo walkman coreano.

Il tuo vino è piemontese e i tuoi dolci cuneesi

La tua tuta è biellese e il tuo pesce ligure.

La tua pizza è italiana e la tua camicia hawaiana

la tua bici è cinese e il tuo cappello indiano.

I tuoi panini sono americani la tua insalata messicana

le tue banane sono egiziane e la tua carne argentina.

La tua ceramica è modenese e il tuo cemento è piacentino

Le tue patatine sono marchigiane e le tue noci avellinesi.

La tua camicia è polacca e le tue scarpe africane

la tua televisione è canadese e il tuo dentrificio brasiliano.

La tua donna è francese e la tua amichetta russa

I tuoi nonni sono oriundi e tuoi figli mulatti.

Il tuo computer è indonesiano e le tue vacanze tunisine

I tuoi libri sono inglesi e la tua tata peruviana

I tuoi sogni sono azzurri e la tua squadra bianconera

hai un diavolo per cappello e un angioletto sul letto

Cittadino del mondo.......

non rimproverare il tuo vicino(e anche te stesso) di essere...........straniero!


anonimodR


Scelgo di sperare

Credo a un Dio che crede all'uomo e lo sceglie come sua certezza futura

Spero in un Dio che spera nell'uomo e lo ricolma di meraviglie nuove.

Amo un Dio che ama l'uomo e ne trasfigura la dignità.

La mia speranza non viene dall'esperienza anzi il conflitto in me cresce a dismisura

Tutto mi incaglia nel passato e nel presente ma ora in lei vivo ogni anticipazione.

Seguo sempre più la via della vita e ogni giorno vi leggo segni stupendi

e quando tutto sembra scomparire, una nuova presenza mi precede e mi condivide.

Sento esplodere in me energie sconosciute e mi inghiotte un vortice divino

e ora desidero solo consumarmi.

La speranza sa che il paradiso di Dio é nel cuore di ogni uomo e donna

Ogni mattina è la prima che sveglia l'aurora e la sera ne raccoglie la rugiada

La speranza è la mano di Dio che ci tiene sul palmo .... fino al prossimo incontro

A Gerusalemme,insieme abiteremo per sempre.

AnonimodR



E dunque vieni sempre, Signore

Vieni di notte,ma nel nostro cuore è sempre notte;

e dunque vieni sempre, Signore.

Vieni nel silenzio, noi non sappiamo più cosa dirci;

e dunque vieni sempre, Signore.

Vieni in solitudine, ma ognuno di noi è sempre più solo;

e dunque vieni sempre, Signore.

Vieni figlio della pace, noi ignoriamo cosa sia la pace;

e dunque vieni sempre, Signore.

Vieni a liberarci, noi siamo sempre più schiavi;

e dunque vieni sempre, Signore.

Vieni a consolarci, noi siamo sempre più tristi;

e dunque vieni Signore.

Vieni tu che ci ami,nessuno è in comunione col fratello

se prima non è con te, Signore.

Vieni,tu che sei la gioia e la speranza del mondo;

abbiamo sempre bisogno di te.

Vieni sempre Signore!

Davide Maria Turoldo



Universo Natale

Come non ringraziare Dio Padre per il dono di suo figlio Gesù

Anche Giuseppe e Maria annunciano a tutti gli uomini e donne di buona volontà

la nascita del Bambino di Betlemme.


E'Natale. E lo sarà per sempre e per tutti!.


Nasce l'Uomo nuovo,normativo,perfetto,unico,donato,

seguendo il quale gli uomini si fanno più umani e la storia più divina

Senza Natale il mondo sarebbe più povero e più solo.

Non dire,amico mio:”Buon Natale”!

E' più giusto dire:”Grazie Natale”!... sperando di non sprecarlo e tradirlo.


Natale è un programma di vita,uno stile,un modo d'essere.


Natale sei tu........... se squarci la notte con la tua luce,con la tua pace.

Natale sei tu........... se offri la mano,se porti la gioia,se vinci la noia.

Natale sei tu........... se discendi dall'alto e diventi fratello ed amico

Natale sei tu........... se nasci ogni giorno,se canti la vita, cammini in salita sereno.

Natale sei tu........... se torni bambino,con gli occhi puliti e l'anima nuova.

Natale sei tu........... se ami la terra col cuore lassù, leggero e vero.

Natale sei tu........... se cercando qualcosa troverai Qualcuno, piccolo e sorridente.

Natale sei tu........... se permetterai a Dio di scegliere Te come prova d'amore

Natale sei tu........... se diventerai finalmente chi ha sempre sognato di essere..

Natale sei tu........... se Lui (Gesù Bambino) diventa come te e tu come Lui.


Natale sei tu........... se.............. ma anche senza di te e nonostante te!!


anonimodR


Preghiera del giovane sportivo


Signore,

ti offriamo i valori dello sport come preghiera a te gradita.

La gioia dello stare insieme, l’armonia e la bellezza del gioco, l’impegno della sfida e l’esercizio della volontà; il coraggio delle sfide e la coerenza del risultato, la forza costruttiva e la creatività di ogni azione.

Aiutaci ad essere corretti e leali,rispettosi degli avversari, forti e fiduciosi nelle sconfitte e riconoscenti nelle vittorie.

Sempre più amici e testimoni, atleti dello spirito e campioni nella vita, capaci di realizzare i sogni più grandi e veri.

Tutti protagonisti della partita del bene contro il male, della luce contro le tenebre, della pace contro la guerra, della vita contro la morte.

Possa il mondo del calcio ritrovare credibilità e coerenza e i campioni che ammiriamo essere validi modelli da imitare.

Con il tuo aiuto, amico Dio, vogliamo affrontare tutte le sfide che ci aspettano con coraggio e serenità, pronti a meritare il vero premio: quello del tuo amore e della tua corona di gloria.

Benedici i nostri genitori, i responsabili e gli allenatori della nostra società sportiva e tutti coloro che collaborano a questa bella avventura.


La più bella delle case

Dio mio, fà che la morte sia per noi il migliore degli assenti,

la tomba la più bella delle case.

Concedici di morire nel desiderio di incontrarti.

Concedi di prepararci al giorno dell'incontro.

Preghiera musulmana

Dammi libertà, Dio!

Sono libero quando la mia libertà è al di sopra del denaro

Quando mi dono agli altri senza possederli

Quando scopro e vivo il bene che è in tutti e ovunque

Quando credo che Dio è più grande del mio peccato

Quando vivo il mio oggi che libera ogni giorno il futuro

Dammi libertà, Dio, per difendere e amare la libertà degli altri

Per avere come unica legge l'amore e la gratuità

Per rendere possibile l'impossibile

Per ricominciare dove finora mi sono fermato

Dammi la tua libertà, Dio..... e sarò finalmente libero!!!

AnonimodR



Dal Vocabolario della Preghiera

Pregare è :

fare i complimenti a Dio senza essere ruffiano

essere in tutte le parti del mondo, anche in quelle che non andresti mai

imparare a pensare anche con il cuore

avere delle risposte superiori e più furbe delle solite domande

è il modo più sereno di piangere senza sprecare nessuna lacrima

è stare in ginocchio quanto basta per poi stare in piedi e camminare quanto serve

è farsi la predica,quella che non t'aspetti ma di cui hai bisogno

è traslocare dalla terra al cielo senza essere angeli prima del tempo e senza scorciatoie

è imbucare poche lettere ma nella cassetta giusta, quella della speranza

è farsi portare dalle ragioni del cuore dove finora ho usato la calcolatrice

è fare il pieno non per vincere una gara ma per continuare a cercare chi mi sta trovando

A te amico che mi chiedi a cosa serve pregare se Dio forse non esiste e non serve...ù

Nessuna beffa,amico mio,perché comunque vada, non mi pentirò mai di ver creduto all'Amore!

AnonimodR



Le ultime parole (davanti alla morte)

I.Kant, filosofo:” Es it gut: sta bene!”

A.Rosmini, altro filosofo:” Adorare,tacere,godere”.

G.Byron, poeta:” Perché non ho capito prima tutto ciò che capisco ora?”

J.Goethe, scrittore:” Mehr licht:Più luce!”

Flippo II°, re di Spagna:” Ho voluto che foste presente perché possiate vedere come va a finire”

W.Scott, scrittore:” Prima di sera,saprò tutto!”

P.Claudel, poeta:” Si,é vero,Dio esiste,é là!”

A.De Gasperi, politico:” Gesù,Gesù,Gesù!”

G.Guareschi, scrittore:” Bel giorno davvero!”

M.Francesco, mio papà: “ Il corpo alla terra, l'anima al più furbo,a te Dio!”

Chissà quali saranno le nostre ultime parole? Aiutami Dio a ripetere ogni sera:Grazie. Amen!!!

Fatiha



Lode a Dio, clemente e misericordioso

Lode a Dio, il Signore dei mondi, il Clemente, il Misericordioso,
re del giorno del giudizio.
Te, noi adoriamo, il tuo soccorso imploriamo.
Guidaci sulla retta via:quella di coloro sui quali hai effuso la tua grazia,
e non di coloro che suscitano la tua collera e che si sono smarriti.

Sura aprente il Corano



Nascondimi

Ho cercato sempre il nascondiglio ma i miei peccati si sono fin troppo visti.
Ho percorso sentieri misteriosi ma le mie infedeltà sono sembrate ancora più evidenti.
Ho trovato difensori di ogni tipo ma porto in me le stimmate della condanna.
Finalmente ora, da peccatore, mi rifugio in te per farmi trovare dai molti
Mi nascondo dolcemente in te, per restituirmi nella mia vera luce
Mi proteggo in Te, per non difendermi più con nessuno
Ora so che il tuo amore nasconde la moltitudine dei miei peccati
Dio, sei davvero il mio Dio!

Anonimo dR



Tutti deboli

Padre celeste!
Qui fuori, nel mondo,uno è forte,l'altro è debole;
il forte, chissà, insuperbisce della propria forza;
Il debole sospira e, ahimé, diventa invidioso.

Ma qui, dentro la tua chiesa, tutti siamo deboli;
qui, al tuo cospetto_Tu sei il potente, tu solo sei forte.

S.Kierkegaard



Donami Signore, il coraggio del silenzio e delle lacrime

E ora, Signore mio unico Dio,dona a questo tuo agitato servo

un cuore capace di ascolto,

una mente capace di silenzio e un'anima capace di lacrime.

Parlami col tuo silenzio, Tu saggio e vero,in questo deserto costruito dalle chiacchiere umane

Tu taci per amore mentre noi parliamo di odio e di guerre

Tu taci per pacificare mentre noi costruiamo muri e bestemmie

Tu taci per cercarmi, mentre mi sono perso nel nulla del mio tutto.

Parla al mio cuore sazio di vanità e trafitto dalle urla dei benpensanti.

Nutrimi con l'erba fresca dei tuoi teneri misteri perché la paglia dell'oggi mi soffoca

Poni in me la tua dimora ormai insanguinata e profanata anche nelle mie viscere

Allora saprò ascoltare e anche il cuore e non gli occhi sapranno contemplarti e lodarti.

E finalmente mi scioglierò in lacrime,dono di sorgente di acqua fresca per il mio cuore di pietra .

Tra compunzione e trasparente gratitudine ritroverò nella tua volontà la mia pace

Anonimo dR



Davanti al crocifisso

Altissimo glorioso Dio,illumina le tenebre de lo core mio.

Et dame fede dricta,sperança certa e caritade perfecta,

senno e cognoscemento,Signore,

che faça lo tuo santo e verace comandamento.Amen.

Francesco d'Assisi

Io spero

Sono e voglio essere un uomo di speranza,

perché credo che Dio è nuovo ogni mattino e io con Lui.

Sperare è solo un dovere e non un luso di pochi.

Sperare non è sognare e illuderli, ma la capacità di trasformare un sogno in realtà

Se sogno i sogni di Dio la mia vita diventa speranza e la mia storia piena di meraviglie

Si, sono un uomo di speranza perchè essa non dipende da me, ma da Lui che spera in me.

AnonimoR.M.


La correzione di un Padre

Salvami dal diventare uno stolto che non accetta la tua correzione,

uno stolto che recalcitra davanti ad essa,

uno stolto che non vuole accettarla come una benedizione.

Uno stolto capriccioso

che la volgerà nella propria perdizione

S.Kierkegaard.


A stento il Nulla

No,credere a Pasqua non é giusta fede:

troppo bello sei a Pasqua.

Fede vera é alvenerdì santo

quando tu non c'eri lassù!

Quando non una eco risponde al suo alto grido

e a stento il Nulla dà forma alla tua assenza.

D.M.Turoldo

Ripartire

Tutti ti dicono che devi sempre ripartire...ora che ti senti arrivato

Ma ora dove sei ti accorgi che é solo una tappa del cammino non solo tuo ma di tutti.

Cerca in tasca o meglio nel cuore quel pugno di briciole di speranza

che ti rimette nella strada della vita...specialmente di sera dove la promessa di un'aurora

te la senti sulla pelle e quello che prima non capivi e vivevi ora ti precede quieto

AnonimoRM


Parlami col tuo silenzio

Padre celeste!

In molti modi tu parli all'uomo:

Tu, l'unico che ha sapienza e intelligenza,

vuoi tuttavia renderti comprensibile a lui.

Tu parli anche quando taci:

perché parla anche colui che tace,per provare l'amato;

parla anche colui tace affinché l'ora del capire

sia tanto intima quando essa verrà.

Padre celeste,non è forse così?

Oh, quando tutto tace,

quando un uomo se ne sta solo e abbandonato

e più non sente la tua voce,

allora forse è per lui come se la separazione dovesse essere eterna.

Oh, nel tempo del silenzio,quando un uomo languisce nel deserto

e non sente la tua voce:

allora é forse per lui come se essa fosse quasi del tutto svanita.

Padre celeste, é ben questo il momento del silenzio dei confidenziali colloqui.

Così fa che sia benedetto anche questo tuo silenzio

come ogni parola che tu rivolgi all'uomo;

che egli non dimentichi che tu parli anche quando taci.

Donagli, mentre è in attesa di te,

la consolazione di capire che tu taci per amore,

così come parli per amore;

di modo che,sia che tu taccia o parli,

sei sempre il medesimo Padre,sia che ci guidi con la tua voce

o ci educhi col tuo silenzio.


S.Kierkegaard



Briciole d'amore

Il vero amore non aspetta le grandi occasioni e neppure le irripetibili emozioni,

sfrutta le piccole e si accontenta di briciole.

Non cerca uomini e donne con la lanterna e neppure con la bilancia

ma con il cuore e lo stupore di aprirsi sempre e solo per amore, per attimi eterni,

Amare è sentire e vivere come propri, profondamente,

i desideri, le nostalgie e le tristezze dell'altro, di ogni persona che l'amore ti fa incontrare.

Accogliere ogni uomo e donna come se fosse l'unica, icona di un mistero che ti precede.

Consumarsi per amore e bruciare tutto quello che si ha nel cuore è solo amore e basta.

Il paradiso di Dio è nel cuore dell'uomo è solo l'amore può scoprirlo e abitarvi.

Segnare ogni segreto o passione con il sigillo dell'amore:soltanto questo rimane e illumina.

L'amore è il dolce e struggente esame quotidiano di una vita che è tale se c' é l'amore.

Non chiederti cosa vuol dire amare ed essere amato .....Ama!

Anonimo dR


Il linguaggio della Pace

La pace vuole un linguaggio semplice, senza riguardi di persone, senza retorica, senza crociate

Pace a voi-Vi do la mia pace-Rimanete nella mia pace.

E si mettevano sulla strada, a due a due, senza borsa, senza bastone e senza niente.

La gente li scherniva,quasi fossero dei pazzi; qualcuno li fermava,mormorando.

E se avessero ragione ?

Ma dietro non avevano nessuno e niente.

Non erano attaccati a nessuno e a niente:

essi erano attaccati all'uomo,alla sua anima,alle sue tribolazioni, perché l'uomo era entrato nel loro cuore assieme al Figlio dell'uomo, con nome di fratello.

Così è cominciato il vangelo della pace.

P.Mazzolari



I Figli

I vostri figli non sono vostri.

Sono i figli e le figlie del desiderio che la vita ha di se stessa.

Essi vengono attraverso di voi ma non da voi, e benchè vivano con voi ciò non di meno non vi appartengono.

Potete dar loro il vostro amore ma non i vostri pensieri, perché essi hanno i loro, di pensieri.

Potete custodire i loro corpi ma non le loro anime, perché le loro anime hanno la casa del futuro che neppure in sogno potete visitare.

Potrete cercare di essere simili a loro ma non potrete farli simili a voi,perché la vita procede e non si attarda mai sopra il passato.

Voi siete gli archi da cui i figli come frecce vive sono scoccati avanti.

Gibran


Solo chi ti ignora può avvicinarsi a te

Sono incapace di darti un nome, perché la tua essenza mi è sconosciuta;
e se qualcuno dicesse che rechi questo o quel nome, per il fatto stesso di nominarti,
saprei che quello non è il tuo nome.
Il muro al di là del quale ti vedo è il limite di tutti i modi di significare dei nomi…

Chiunque voglia avvicinarsi a te deve dunque elevarsi al di sopra di ogni limite,
di ogni fine, di ogni essere finito..
Per vederti,l’intelligenza deve perciò farsi ignoranza e stabilirsi nell’oscurità.
Ma cos’è, mio Dio, quest’ignoranza intellettuale ?
Non è forse dotta ignoranza?

O Dio che sei l’infinito, solo colui la cui intelligenza è nell’ignoranza può avvicinarsi a te,
vale a dire colui che sa di ignorati.

N.Cusano


Colui che mantiene le promesse

Signore, nel libro che hai fatto discendere ha detto:
Invocatemi e io vi esaudirò.

Noi ti invochiamo, Signore, come hai ordinato.

Tu sei colui che sempre mantiene la promessa.

Preghiera musulmana.


Maranathà

Vieni, Signore,nella preghiera della tua chiesa che ti chiama!
Vieni, nel grido dell’oppresso che domanda giustizia!
Vieni, nella fame del disgraziato che sta morendo!
Vieni, nello sforzo dell’uomo verso la città felice!

Vieni, nella decadenza del peccatore che vuol rivivere!
Vieni, nella parola di coloro che proclamano la buona notizia!
Vieni, nella carità di coloro che si prendono cura dei propri fratelli!
Vieni, nella lode delle anime consacrate!
Vieni, nella verginità di Maria!

Vieni, nel mistero della tua incarnazione!
Vieni, nell’Eucaristia in cui annunciamo il tuo ritorno!
Vieni, nel soffio del tuo Spirito santo!

J Gelineau



La via della pace

Una via alla pace che passi per la sicurezza non c’è.
La pace infatti deve essere osata.
E’un grande rischio e non si lascia mai e poi mai garantire.
La pace è il contrario della garanzia.
Esigere garanzie significa diffidare e questa diffidenza genera di nuovo guerre.

Cercare sicurezze significa volersi mettere al riparo.
Pace significa affidarsi interamente al comandamento di Dio,non volere nessuna garanzia,ma porre nelle mani di Dio onnipotente,in un atto di fede e di obbedienza,la storia dei popoli…
Chi rivolgerà l’appello alla pace così che il mondo oda,che sia costretto a udire?
Solo la santa Chiesa di Cristo può parlare in modo che il mondo,digrignando i denti,debba udire la parola pace e i popoli si rallegreranno perché questa chiesa di Cristo toglie,nel nome di Cristo,le armi dalla mano dei suoi figli e vieta loro di fare la guerra e invoca la pace di Cristo sul mondo delirante.

D.Bonhoeffer


Un giorno, forse, scoprirai….

Non stancarti,amico mio,a correre dietro il vento del nulla a rotta di collo..
Dimmi dove vai….guardati..non sai più la strada.Vai e vieni..sei qui..sei là.

Non c’è niente,amica mia,te lo garantisco che valga la pena che ti faccia in quattro.Ti sfianchi e ti svuoti solo per agitarti!

Guarda un po’ cos’è successo ai tuoi idoli di un tempo..alle tue priorità di ieri...
Se ti fermi..ti accorgerai che non hai niente in mano,neppure te stesso.
Lascia correre così,sempre più forte,i cercatori di stelle in un cielo ormai buio.

Tu,amico mio,fermati,riprendi fiato,riposati,ora hai qualcosa di meglio da fare.
E ’nel tuo cuore che devi cercare,scavare,senza stancarti..fino in fondo.
Un tempo,forse in questo avvento,scoprirai chi sei davvero e cosa è importante.
Datti da fare,provaci ancora…abbassa le colline e riempi le valli,le tue.
Salta i muri e tutte le resistenze….guardati dentro e in alto,sempre di più…
Fino a quando ,un mattino che ci sarà,vedrai la vera stella che brilla nel fondo del tuo cuore finalmente tuo e vivo.

Solo allora, te ne prego, torna a correre,con gli altri, nel grande mistero della vita che sempre era in te ma che finalmente hai riscoperto e amato.

Ora è già Natale…ora non devi morire più…come quel Bimbo di Betlemme.

AnonimoR.


O Dio al centro di tutto l’universo

Dio nostro, tu sei al centro di tutto e tutto circondi.
Tutto si curva al tuo passaggio: gioie, progressi, dolori, fallimenti,errori, opere, preghiere, bellezze, potenze del cielo, della terra e degli inferi.
E tutto mette la propria energia a servizio del tuo spazio divino e da esso tutto è pervaso con potenza.Tu non distruggi le cose e neppure le forzi:le liberi,le orienti,le trasfiguri, le animi.
Non le abbandoni, ma ti appoggi su di loro e avanzi trascinando con te ciò che in loro è santo
Donaci la purezza del cuore, la fede e la fedeltà, perché con questi doni si costruisce la nuova terra e si vince il mondo in Gesù Cristo, nostro Signore.

P.T.De Chardin


Tu che ci ami per primo

O Dio che ci hai amato per primo,noi parliamo di te come di un semplice fatto storico, come se una volta soltanto tu ci avessi amato per primo.
E tuttavia tu lo fai sempre.
Molte volte, ogni volta, durante la vita, tu ci ami per primo.
Quando ci svegliamo al mattino e volgiamo a te il nostro pensiero,tu sei il primo, tu ci hai amato per primo. Se mi alzo all’alba e volgo a te, in un medesimo istante, il mio animo, tu mi hai già preceduto, mi hai amato per primo.
Quando m’allontano dalle distrazioni e mi raccolgo per pensare a te, tu sei stato il primo.
E così sempre.
E poi, noi ingrati, parliamo come se una volta sola tu ci avessi amato così per primo!

S.Kierkegaard



Ciò che deve

Ciò che deve avvenire…avverrà. Forse per errore, forse per scelta, forse per…
Forse già viene o è già venuto in qualcuno, nell’oscura mente e nel duro cuore di qualcuno, in qualche dove.
Posso anche concederti di non chiamarti malvagio e …..ma stolto si e folle senza rimedio e speranza. Uomo morto….. sazio solo di morte altrui. Dentro al grande male fino a scomparire
E tu non lo sai..non lo vuoi sapere…mentre bambini muoiono e soldati sparano.
Ciò che deve accadere..accadrà….ma tu ora lo sai e ora lo devi sapere!
E questa è la condanna di chi nonostante tutto ti chiama uomo e ti perdona

Anonimo R.M.


Cerca la Pace e perseguila

Nessuno ha il potere di chiedere,a nessun titolo,agli oppressi di tacere e di non rivendicare i propri diritti. Infatti la pace non può basarsi sulla violazione dei diritti o sulla rinuncia ai diritti, cioè sull’ingiustizia. Accettare l’ingiustizia e rinunciare ai propri legittimi diritti non assicura la pace.
L’imposizione di una pace ingiusta produrrebbe una falsa pace che potrebbe essere più distruttiva della guerra, poiché l’ingiustizia non può durare e si ritornerà necessariamente a rivendicare i propri diritti.

+M.Sabbah


Se una sera

Se una sera, dopo la tempesta,con il timone spezzato e le vele rotte getterai ancora l’ancora, issa la bandiera della speranza .. perché sia sempre la prima a salutare l’aurora.

N.Salvaneschi


Ridona la dolcezza assaporata

Non nasconderti più a lungo, Signore; sii propizio e mostraci il tuo volto, e saranno salvi tutti i poli che non potranno più a lungo star lontani dalla fonte della vita e dalla sua dolcezza, per poco che l’abbian pregustata.
Nessuno infatti si allontana da te se non perché non ti conosce.
Se acconsenti a soddisfare il nostro voto,cesserà la guerra,il livore dell’odio e di ogni male,e tutti sapranno che non vi è se non un’unica religione,pur nella varietà dei riti.
Se poi non sarà possibile o utile eliminare queste diversità di riti- poiché essa stessa incrementa la devozione, in quanto ogni popolo cercherà di celebrare con più zelo le proprie cerimonie, credendole più gradite alla tua maestà- almeno possa esserci una sola religione ed un unico culto di latria, come unico sei tu.
Placati dunque, Signore, perché la tua collera è bontà e la tua giustizia è misericordia.
Abbi pietà della tua debole creatura.

Nicola Cusano


A voi che non contate nulla…

A voi che non contate nulla agli occhi degli uomini,ma che davanti agli occhi di Dio siete grandi, coraggio.
Dio non fa graduatorie.Non sempre si lascia incantare da chi sa parlare meglio.
Non sempre, rispetto ai sospiri dignitosi del povero dà la precedenza al canto gregoriano che risuona nelle chiese.Non sempre si fa sedurre dal profumo dell’incenso, più di quanto non si accorga del tanto che sale dai sotterranei della storia.

Tonino Bello


La pace sia su di noi

A Dio appartiene l’amore, a Lui le preghiere e le opere buone.
La pace sia su di te, su di te la misericordia e la benedizione di Dio.
Dio mio, allontana da me i miei peccati,purificami come si ripulisce un bianco vestito.
Dio mio, lavami dai miei peccati con la neve, l’acqua e la grandine.
La pace sia su di noi e su coloro che servono Dio in virtù.

Preghiera islamica


Ho scelto la speranza

La speranza è come un vulcano dentro di noi, come una sorgente segreta che zampilla nel cuore, come una primavera che scoppia nell’intimo dell’anima;
essa ci coinvolge come un vortice divino nel quale siamo inseriti.

Carlo Maria Martini



Signore, insegnaci a pregare

Signore,insegnaci a sostenere il tuo silenzio,quando l’ombra si aggira e il fuoco scema.
Signore insegnaci a consumare l’attesa, per trarne l’alba che ci attende.
Signore insegnaci ad ascoltarti,tu che vieni alle nostre labbra quando preghiamo.
Signore insegnaci a parlarti. Il fuoco sia nella nostra lingua di fronte alla notte.
Signore insegnaci a chiamarti Padre nostro; una preghiera che ha il gusto del pane.
Una preghiera che sia la nostra dimora.

Pierre Emmanuel



Solo per amore

Signore, ecco le mie mani per aiutare i poveri e sofferenti.
Ecco i miei piedi per visitare coloro che sono nella solitudine.
Ecco la mia voce per coloro che hanno bisogno di parole d’amore.
Ecco il mio cuore per servire solo per amore.
Prendi il mio cuore..e tutto quello che ho.

Madre Teresa.



Il Signore della danza

Danzavo per lo scriba ed il fariseo..ma non hanno voluto né danzare né seguirmi.
Danzavo per i pescatori, per Giacomo ed Andrea che mi hanno seguito e ora danzano
Danzavo il giorno di sabato e guarivo il paralitico ..e i giusti hanno detto che era una vergogna.
Mi hanno frustato e lasciato nudo e mi hanno appeso ad una croce per morirvi.
Danzavo di venerdì quando il cielo divenne tenebre..Oh quant’è difficile danzare con il demonio sulla schiena…
Poi hanno sepolto il mio corpo, hanno creduto che fosse finita..
Ma io sono la danza e guido sempre il ballo. Guiderò la danza di tutti voi, ovunque voi siate.
Han voluto sopprimermi ma sono balzato ancor più in alto..
Perché io sono la vita che non può morire. Io vivrò in voi e voi vivrete in me.
Perché io sono, dice Dio, il Signore della danza.

S.Carter


Canta e cammina

Canta con la voce e con il cuore, con la bocca e con la vita, canta senza stonature, la verità del cuore.
Canta come cantano i viandanti:non per cullare l’inerzia, ma per sostenere lo sforzo.
Canta e cammina!
Se cammini, avanza nel bene, avanza nella fede retta, avanza nella vita pura.
Canta senza smarrirti, senza indietreggiare, senza fermarti.
Canta e cammina.

S.Agostino


Vivete l’amore, cercate la carità

Essa vi darà la risposta volta per volta a ciò che dovete fare.

C.Carretto


Non dire mai:”Mai”

Non dire mai:”Io”…. dì invece:”Noi”.
Non dire mai:”Mio”..dì invece:”Nostro”.
Non dire mai:”Tocca a lui”….dì invece:”Incomincio io”.
Non dire mai:”Non posso”…dì invece:”Eccomi”.
Non dire mai:”Vattene…dì invece Vieni!”.
Non dire mai:”Domani”…dì invece :”Oggi”.
Non dire mai:”Morte”…..dì invece :”Vita”.
Non dire mai:”MAI”.

S.Lawrence



La grazia di capire

Insegnaci Signore a non amare noi stessi,
a non amare soltanto quelli che amiamo già.
Insegnaci a pensare agli altri ad amare in primo luogo quelli che nessuno ama.
Signore, donaci di soffrire della sofferenza degli altri.
Concedici la grazia di capire che ad ogni istante mentre noi viviamo una vita felice e beata, milioni di uomini e donne muoiono di fame senza aver meritato di morire di fame, muoiono di freddo senza aver meritato di morire di freddo.
Signore, abbi pietà di tutti i poveri del mondo.

R.Follereau



Prima di tutto l’uomo

Non vivere su questa terra come un estraneo o come un turista della natura.
Vivi in questo mondo come nella casa di tuo padre:
Credi al grano,alla terra e al mare….ma prima di tutto credi all’uomo.
Ama le nuvole,le macchine,i libri…ma prima di tutto ama l’uomo.
Senti la tristezza del ramo che secca,dell’astro che si spegne,
dell’animale ferito che rantola…ma prima di tutto senti la tristezza e il dolore dell’uomo.
Ti diano gioia tutti i beni della terra: l’ombra e la luce ti diano gioia..
le quattro stagioni….ma soprattutto, a piene mani, ti dia gioia l’uomo

N.Hikmet al figlio



L’importante è seminare

Semina, semina:l’importante è seminare-poco, molto, tutto - il grano della speranza.
Semina il tuo sorriso perché splenda intorno a te.
Semina le tue energie per affrontare la battaglia della vita.
Semina il tuo coraggio per risollevare quello altrui.
Semina il tuo entusiasmo..la tua fede..il tuo amore.
Semina le più piccole cose, i nonnulla.
Semina e abbi fiducia: ogni chicco arricchirà un piccolo angolo della terra.

O.Menato

2017  Don Ruggero   globbers template joomla